Un rifugio sotterraneo per il tasso, la tana e le sue gallerie

Il tasso vive prevalentemente sotto terra, in tane da lui scavate attraverso le potenti unghie; riesce a realizzare una fitta rete di cunicoli, allargando la propria tana in più piani.

All’interno delle gallerie scavate possiamo trovare diverse camere, una per i genitori, uno per i piccoli, e diverse uscite, per poter scappare dall’attacco di eventuali predatori.

I piccoli del tasso imparano presto a fare i loro bisogni al di fuori della tana, che i genitori nascondono muovendo erbe e sterpaglie nelle uscite delle gallerie, per depistare e confondere altri animali.

La tana del tasso durante l’inverno

In basse altitudini l’animale non va in letargo, abbassando però di molto l’attività quotidiana, ma in latitudini dove il clima è più rigido il tasso si abbandona in un vero letargo; nei periodi precedenti alle prime nevi si nutre parecchio per accumulare grasso per resistere alle fredde temperature, e recupera materiale per foderare la sua tana, fatto di terriccio, foglie e sterpaglie.

Quando è il momento, circa a Novembre, entra nella tana, chiude ogni boccaporto con il materiale recuperato e cade in un sonno profondissimo fino a 5 mesi circa, abbassando la temperatura corporea ed usando il grasso accumulato per sopravvivere fino al risveglio, verso Aprile.

Mamma e papà tasso possono vivere assieme per molto tempo, fino a vent’anni, tempo che utilizzeranno per sistemare le loro gallerie al meglio rendendole confortevoli con erbe, muschi e sterpaglie; la tana del tasso è di fondamentale importanza nel periodo freddo, infatti durante l’inverno l’animale dorme parecchio uscendo raramente solo per dissetarsi.
In alcune uscite notturne il tasso non rientra fino alla mattina successiva.

Dove trovare le tane del tasso?

Possiamo trovare le sue tane soprattutto in Europa ed Asia, continenti in cui vive, e sono riconoscibili in quanto il nostro amico tasso è uno dei più grandi della famiglia delle donnole e delle faine, quindi le gallerie sotterranee devono essere parecchio larghe per far passare l’animale e la sua famiglia; questo mammifero si nutre di piccoli animali, frutti e radici, immagazzinando grandi scorte di cibo in una delle stanze predisposte, ed ovviamente scavando incontra parecchie radici che diventano il suo cibo principale, oltre che lombrichi e vari animaletti che trova nelle viscere della terra.

Anche per il tasso quindi la casa è molto importante, diventa un valido rifugio, una dispensa dove collocare il cibo, e delle camere per i piccoli, un po’ come noi umani!
Bravo il nostro tasso, continua così!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp

POST RELATIVI

Lascia un commento